EVOricetta del mese

Fiori di zucchina ripieni in pastella alla montepescinese

I fiori di zucchina ripieni sono il classico peccato di gola a cui non si può dire no. Innanzitutto perché la materia prima si trova raramente al supermercato data la sua alta deperibilità. In secondo luogo perché la loro preparazione è piuttosto laboriosa e oggi, si sa, nessuno ha tempo. Infine perché le verdure pastellate e fritte in olio d’oliva sono una delizia del palato. Aggiungiamo pure che tra tutte le verdure da gustare fritte, i fiori di zucca o di zucchina sono i più agognati.

Friggere in olio d’oliva? È in effetti una questione sia di salute sia di portafoglio. Per quanto riguarda la prima, in rete trovate innumerevoli articoli che fugheranno qualsiasi dubbio in materia. Per quanto riguarda il secondo, in effetti friggere con olio extravergine di alta qualità può essere costoso. Ma basta conservare in dispensa un olio più vecchio, che abbia magari superato i due anni di età, e “ammortizzarlo” riusandolo per una seconda, una terza o una quarta frittura. Non senza filtrarlo ovviamente.

Torniamo ai nostri fiori di zucchina ripieni. Oggi vi proponiamo una ricetta che alla classica frittura in pastella abbina una farcitura tanto semplice quanto gustosa. Il ripieno è basato sui classici ingredienti di ogni cucina mediterranea: parmigiano, pangrattato, pancetta, prezzemolo, basilico, capperi, aglio, uova sode e olio evo dell’Oliveta della Torre. La ricetta proviene dall’estro culinario del nostro Giuseppe Russo alias Beppe: oggi olivicoltore ma fino a qualche anno fa apprezzato ristoratore alla Locanda di Beppe a Tocchi. I nostri fiori di zucchina ripieni in pastella alla montepescinese sono un’autentica golosità estiva.  Perfetti come succulento piatto unico o per un gustoso apericena. Sono un passepartout culinario estivo immancabile, da gustare al mare sotto il solleone o in campagna contemplando gli splendidi panorami toscani, non senza un buon bicchiere di vino naturalmente. 😉

Godetevi la nostra EVOricetta di luglio!

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.