Olivo o Ulivo? Finalmente un po’ di chiarezza

Quando si trattò di decidere il nome da dare alla nostra azienda ci si pensò un  po’ su. Fermo restando l’elemento “Torre”, da bravi toscani ci veniva naturale pensare a “ulivo” e “uliveta”; che però stridevano con “ulivicoltura”, e soprattutto con “ulio”. Questione di coerenza linguistica, ci dicevamo.

 

Poi, come sempre più spesso accade, è intervenuta la tecnologia a dirimere il caso: essendo già presente un nome di dominio “ulivetadellatorre” abbiamo ripiegato sul più prosaico “oliveta”.

Ora in un  articolo apparso su Teatro Naturale e basato sul parere scientifico dell’Accademia della Crusca, si fa finalmente chiarezza su una questione a prima vista di lana caprina, ma interessante perché coinvolge le abitudini linguistiche di migliaia di persone e porta l’eterna diatriba toscano vs. italiano nientemeno che in campo olivicolo…

o ulivicolo? 😜

Rispondi