Le sette virtù cardinali di un extravergine d’oliva

È risaputo ormai che l’olio extravergine d’oliva (per gli addetti ai lavori: OEVO o olio evo), oltre a essere un ingrediente indispensabile in ogni cucina è anche un elisir di lunga vita. Se preso quotidianamente in piccole dosi è un vero e proprio antidoto contro le patologie legate alla vecchiaia. Deve però essere “di quello buono”, quindi olio nuovo, e con la possibilità di risalire al produttore (leggere l’etichetta è d’obbligo!).

Degustazione di olio evo

Dato che il nuovo anno è iniziato da poco, perché non integrare un cucchiaio di olio evo nelle nostre abitudini alimentari quotidiane? Le sue proprietà “nutraceutiche” (termine coniato nel 1989 dal medico italo-americano Stephen De Felice, ovvero ricco di proprietà nutrizionali e curative) sono davvero portentose.  Qui vi spieghiamo le 7 virtù cardinali di un buon extra vergine, ormai riconosciute da medici e scienziati di tutto il mondo.

 

L’extravergine potenzia il cervello

L’olio extravergine d’oliva è ottimo per il nostro cervello perché contiene molti grassi buoni.

Se i grassi saturi sono pericolosi e potenzialmente nocivi per la salute, l’extravergine è un grasso monoinsaturo ed è un vero e proprio toccasana per il nostro cervello. Perché? Perché i grassi presenti nell’extravergine aiutano a nutrire le vie neurali, ungono le sinapsi e fanno viaggiare più efficientemente impulsi e pensieri. Ergo: l’olio d’oliva aiuta a farci pensare meglio!

L’extravergine ottimizza il cuore

L’olio extravergine è un toccasana per il cuore.  Il nostro organismo infatti ha bisogno di grassi, ma spesso li andiamo a cercare tra gli alimenti sbagliati:  carne rossa, cibi fritti e formaggio ci deliziano il palato ma tendono a bloccare le arterie. Il grasso che proviene dall’olio evo invece aiuta a mantenere il cuore in salute e le arterie pulite, SOPRATTUTTO SE lo si abbina al giusto ingrediente. Per esempio, in combinazione con un altro superfood come il cavolo riccio (o  kale) oggi  tanto di moda, si crea un nitro acido grasso che riduce le infiammazioni e aiuta i vasi sanguigni ad abbassare la pressione e a ottimizzare il flusso del sangue.

Il cavolo riccio o “kale”

L’extravergine agevola l’intestino

Suvvia, alzi la mano chi non sa che l’olio extravergine d’oliva è il “buttafuori” per eccellenza del nostro sistema digestivo: un potente usciere in grado di indurre gli elementi indesiderati morbidamente verso l’uscita. Capito, no? ☺

Se tendete alla costipazione, un cucchiaio di olio extravergine al giorno farà la differenza, purché accompagnato da una giusta dose d’acqua. L’olio evo lubrifica il tratto gastrointestinale e facilita l’evacuazione del bolo, soprattutto nei casi in cui si è reduci da qualche giorno di costipazione e il nostro colon ha bisogno di un calcio d’inizio naturale per tornare al suo regolare movimento. Occhio però a non strafare!

L’extravergine aiuta a dimagrire

Sicuramente l’olio evo è un grasso salutare, ma è pur sempre un grasso. Come può dunque aiutare a dimagrire?

In effetti, se a prima vista può sembrare un controsenso, la verità è che vi sono dei grassi che aiutano davvero a dimagrire, e l’extravergine è tra questi. L’olio evo permette infatti al nostro organismo di lavorare più efficientemente, per esempio aiutandolo ad assimilare le parti buone del cibo che mangiamo e a espellere quelle cattive. Una ricerca internazionale ha dimostrato che una dieta mediterranea a base di olio d’oliva aiuta a dimagrire più di una dieta a basso contenuto di grassi. Non solo, aumenta anche il colesterolo buono (HDL) che a sua volta favorisce la perdita di peso.

L’extravergine mantiene sani pelle, unghie e capelli

State pensando a come avere pelle, unghie e capelli più sani e splendenti? Non importa cercare sulla luna ma sugli scaffali del vostro negozio di alimentari di fiducia! L’olio extravergine d’oliva contiene tanta vitamina E, un micronutriente fondamentale che dona idratazione e lucentezza alla cute, alle unghie e ai capelli.

Ingerito attraverso il solito cucchiaio giornaliero o applicato al posto della crema viso o mani o anche come maschera per i capelli, nel tempo l’olio evo vi darà  un aspetto più giovane e radioso.

Da alcuni studi è emerso che l’olio evo è un potente analgesico naturale proprio come l’aspirina e l’ibuprofene, i due antidolorifici più popolari del globo.

L’olio evo contiene infatti un enzima chiamato oleocantale che agisce come antidolorifico e antiinfiammatorio. Certo, un cucchiaio di extravergine possiede solo un decimo della potenza di una dose di ibuprofene, quindi non basterà a far passare all’istante un mal di testa. Ma assumere tutti i giorni un buon evo aiuta l’organismo a sviluppare proprietà antiinfiammatorie naturali e a contrastare dolori cronici come quelli dovuti all’artrite.

L’extravergine allunga la vita

L’olio evo è un concentrato di polifenoli, ovvero molecole antiossidanti che sviluppano proprietà anti-invecchiamento. L’invecchiamento è un processo incredibilmente complesso che la scienza non è ancora in grado di comprendere appieno.  Tuttavia vari studi hanno dimostrato che i fenoli dell’olio extravergine d’oliva sono in grado di rallentare o addirittura di invertire alcuni processi di invecchiamento e malattie legate all’età.

L’olio evo è quindi una vera e propria fonte di giovinezza, in grado non solo di ridurre le rughe e i segni dell’età ma anche di rallentare l’invecchiamento cellulare che può causare malattie croniche in tarda età.

Dato che un extravergine di annata ha il più alto contenuto di polifenoli, ecco perché l’olio nuovo è un elisir di lunga vita.

Effetti collaterali?

C’è una qualche ragione che ci impedisce di assumere un cucchiaio di olio evo tutti i giorni? Probabilmente no. Un cucchiaio di extravergine corrisponde a 120 calorie e racchiude tutto ciò di cui abbiamo bisogno. Certo, non siamo tutti uguali e prima di cominciare una dieta a base di olio evo è meglio rivolgersi al proprio medico. Anche perché le proprietà antinfiammatorie dell’extravergine potrebbero abbassare la pressione sanguigna.

In conclusione, l’olio evo è una vera potenza in termini nutrizionali e salutistici, perché dunque relegarlo a mero condimento? Chiedete al vostro medico, e se è tutto a posto aggiungetelo alla vostra dieta. Ricordate: spendendo oggi qualche euro in più per comprare un olio di qualità spenderete domani svariati euro in meno per costose medicine.

L’olio evo dell’Oliveta della Torre si integra a meraviglia in una simile dieta, proprio perché oltre a deliziare il palato ha le giuste proprietà nutraceutiche in grado di rafforzare l’organismo. Provare per credere!

A proposito, se vi è piaciuto l’articolo non dimenticate di condividerlo!

3 risposte a “Le sette virtù cardinali di un extravergine d’oliva”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.